dedicato

Lunedì 6 maggio 2014

 Emettere audacemente le note del proprio canto. Non altro compito ci è dato in vita. "Come sempre l’irruzione del divino scompagina un ordine, frantuma le regole, immette nuovi sensi, ma soprattutto separa l’Io dal possesso di sé, dal luogo che si è dato e dalla presenza che in quel luogo la sua ragione dispiega."

Eros e Psiche, Umberto Galimberti

O.

Essere un polline d’oro che ubriaca e dà la vertigine, l’elemento dissonante che porta l’equilibrio.

C.

 

occhidoro dettaglio

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.