• Home Slideshow Header 1

    Octavia MonacoArtista

  • Home Slideshow Header 2

    Octavia MonacoArtista

  • Home Slideshow Header 3

    Octavia MonacoArtista

  • Home Slideshow Header 4

    Octavia MonacoArtista

  • Home Slideshow Header 5

    Octavia MonacoArtista

  • Home Slideshow Header 6

    Octavia MonacoArtista

  • Home Slideshow Header 7

    Octavia MonacoArtista

sole

Lunedì 24 settembre

 

Non c’è un sole. . .

Clara può attingere liberamente al mio repertorio di illustrazioni e pitture per promuovere le sue attività di astrologia-psicologico-umanistica. Individuare  un’immagine adatta al tema del sole per il  seminario   non le  è risultato così’ facile:  nel mio immaginario prevalgono suggestioni lunari…. Scavo tra  memorie e letture, desiderosa di colmare un varco che risulta  inesplorato. Trascrivo  alcune note  sulle valenze simboliche  riferibili al sole, come fili  per imbastire il canovaccio  del disegno in previsione del lunedì. Nelle cosmogonie originarie, così come in Giappone e nella cultura celtica il sole è femminile. In generale è un attributo imperiale, metafora di fertilità, sorgente di calore e vita ma  che può anche uccidere, bruciare. E’ luce che guida attraverso gli inferi per restituire le anime al giorno, leggo ancora che i suoi raggi sono i capelli di Shiva.

Magnifica condizione del creare... Infinito sorprendermi…. Necessità di affidamento…Ciò che ne risulta, al termine del mio disegnare,  minimamente lambisce ciò che avevo ipotizzato. Affiora altro. Così vi riconosco i sedimenti ereditati da Frida Khalo nell’ampio  copricapo a sostituire il progettato disco solare.  Emerge il  dettame primario ed intimo del mio presente, di raccontarmi e di raccontare in aderenza al mio pensiero, adottando e mantenendo  l’elettiva chiave fabulatoria.  Prende così  corpo  un’alter ego alla figura centrale, per affermare la relazione tra gli opposti, che riconosco come  principio regolatore della vita.  Una creatura di matrice  lunare , figlia illegittima della grafica di Marx Ernst, si avvia , in direzione opposta , verso  i  luoghi dell’ombra  riparandosi  il capo di bianco pennuto, dai serpentini raggi di un sole, invero  quasi gorgone.

L’astro dorato e splendente ancora rimane nel suo fulgore un soggetto elusivo.

O.

 

Ogni rosa è un piccolo tramonto, ogni tramonto è una rosa che si apre sull'infinito.

C.

 

occhidoro dettaglio

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.